Archivi tag: zuppa di pinne di pescecane

Indispensabile in cucina 3

Qual’è la ragione principale per la quale i bambini non mangiano volentieri il pesce, e adorano invece i bastoncini?

Esatto! Avete indovinato! Le lische!

Quanti di voi hanno vissuto, o almeno sentito raccontare da amici e parenti, il famoso trauma infantile della lisca di pesce conficcata nell’ugola?

Eppure la soluzione è così semplice e a portata di mano:

la Fischgrätenpinzette.

Il germanismo in questo caso non è casuale, visto che in italiano non esiste una parola per questo oggetto.

Già che ci siamo potremmo proporne uno tipo ittiopinzetta o estrailische.

Avete suggerimenti in proposito?

Torniamo all’attrezzo in questione, la sua essenzialità e semplicità unite all’efficacia ne fanno uno strumento indispensabile in ogni cucina.

Il suo uso si limita all’estrazione delle lische sporgenti dopo l’operazione della sfilettatura:

Praticamente con un coltello affilato si separano i filetti dalla lisca centrale

Dopodichè, con il ditino passate sul filetto e sentirete sporgere delle lische superstiti

Queste vanno ora estratte con l’apposito attrezzo:

In assenza del quale ci si può eventualmente aiutare con la pinza da elettricista…

…e adesso non ci sono più scuse bambini!!!

Mangiate il pesce!!!!!

Annunci

Cibo politicamente scorretto

Siccome Oscar, che notoriamente concima i suoi rapanelli con farina di corni di rinoceronte, chiedeva se era possibile avere la ricetta del patè di fegato di foca monaca, ho fatto delle opportune ricerche.

Gli inuit per esempio mangiano il fegato crudo delle foche:

Ma una ricetta vera e propria l’ho trovata solo dagli aleutini, che però mischiano al fegato anche il cuore.

Per quanto riguarda lo spezzatino di panda, purtroppo ho trovato solo un sito scherzoso di due buontemponi americani.

Comunque ci sono molti altri manicaretti che rientrano in questa categoria. Per citarne solo i più famosi:

Zuppa di nidi di rondine. Qui non so se è peggio per le rondini o per chi va a raccoglierne i nidi, o addirttura per chi li mangia. Le rondini si incazzano perchè non hanno più il nido; chi li raccoglie deve arrampicarsi sulle pareti verticali e piene di guano nelle caverne dove vivono le rondini; chi li mangia, mangia praticamente lo sputo delle rondini, e li paga anche qualcosa come 3.000 € al kg.

Zuppa o uova di tartaruga. Qui è ovvio che sono le tartarughe ad avere la peggio. Per fortuna esistono pubblicità come questa:

Cavallucci marini. Qui entramo nel mistico mondo della medicina tradizionale cinese, per cui passo direttamente alla ricetta più famosa, Chun Jui, un tonico che porta longevità, salute e vigore sessuale:

Chun Jiu (Yang Sen’s formula) From Chinese Herbal Medicine by Reid,

Grammi

Nome

Nome italiano e note

150

鹿茸Lu4 Rong2

piccole corna di cervo, Cervus nippon

150

鹿角胶Lu4 Jiao3 Jiao1

tintura di piccole corna di cervo, Cervus nippon

150

阿胶E1 Jiao1

tintura di pelle d’asino, Equus asinus

150

龟胶Gui1 Jiao1

polvere di tartaruga

60

当归Dang1 Gui1

radice di tang-kuei , Angelica sinensis

150

熟地黄Shu2 Di4 Huang2

radice di digitale cotta nell’alcool, Rehmannia glutinosa

80

黄荠Huang2 Qi2

radice di astragalo, Astragalus membranaceus

20

人参Ren2 Shen1

radice di ginseng, Panax ginseng

60

女真子Nu3 Zhen1 Zi3

frutti di ligustro, Ligustrum japonicum

20

覆盆子Fu4 Pen2 Zi3

lamponi cinesi, Rubus coreanus

60

枸杞子Gou3 Qi2 Zi3

frutti di spinasanta, Lycium chinese

60

胎盘 Tai1 Pan2

placenta umana

60 (2 seahorses)

海马Hai3 Ma3

cavallucci marini, Hippocampus kelloggi

60

锁阳Suo3 Yang2

Fungo di malta, Cynomorium songaricum

蛤蚧1 female, 1 male Ge3 Jie4 (gecko lizard)

2 gechi, un maschio e una femmina

6 liters vodka

6 litri di vodka, macerare almeno 6 mesi, meglio 12

È quasi tutto di facile reperibilità, anche se la placenta umana è un po’ salita di prezzo con il calo demografico in Italia…

Pipistrelli giganti, detti anche volpi volanti. Come in Veneto per gli “osei”, anche in questo caso viene contestato il metodo di cattura. Vengono spesso usati aquiloni con degli ami. Che differenza ci sia con i milioni di pescatori che all’amo infilzano le trote resta un mistero.

Zuppa di pinne di pescecane. Qui è evidente che non si può andare avanti così…Basta catturare milioni di squali, tagliarli la pinna e ributtarli morenti in acqua! O ce li mangiamo per intero, o li lasciamo nuotare!